fbpx

Omega, Nicole Kidman inaugura la nuova boutique a Hong Kong

Official Opening della Boutique Omega a Hong Kong in Queen’s Road Central 38: madrina d’eccezione per il taglio del nastro l’attrice australiana Nicole Kidman. Location altrettanto prestigiosa: lo store Omega si trova infatti in una delle zone commerciali più eleganti della città ed è annunciato da una gigantesca insegna due metri per quattro.

Per la prima volta in visita a Hong Kong, la Kidman, testimonial della Maison orologiera svizzera, ha dato il via alla sua nuova stagione: lo store cinese è il decimo ad Hong Kong dal 2003. L’intero concept di design del negozio è in linea con le altre boutique Omega: segnato da linee in evoluzione che scorre senza interruzione, è concepito attorno ai quattro elementi fondamentali, acqua, sole, terra e, naturalmente, il tempo.

Le vetrine, rifinite con legni pregiati, sono comandate da un sensore magnetico così che le serrature non interrompano il flusso delle linee eleganti. Duecentodieci metri quadrati di superficie espositiva al piano terra, più una sala privata per poter effettuare acquisti in riservatezza e senza fretta. Al primo piano, altri 170 metri quadrati offrono un ulteriore spazio di vendita con centro servizi e area riparazioni. Il servizio post-vendita è in grado di fornire consulenza di esperti e la manutenzione di garanzia su tutti i prodotti.

Oltre all’orologeria, il flagship store Omega offre ai propri clienti gioielleria e oggetti in pelle.

In ogni caso, Omega non è soltanto vendita e fatturati, ma anche storia e cultura. Ha riaperto al pubblico, infatti, dopo mesi di chiusura per ristrutturazione, il Museo Omega di Biel.

Inaugurato nel 1984, è il più antico museo dell’orologeria dedicato ad un unico marchio. È situato proprio di fronte alla sede della maison ed espone oggetti rappresentativi della storia aziendale, compreso il banco da lavoro utilizzato da Louis Brandt – fondatore, nel 1848, del marchio – più di 160 anni fa.

Alla riapertura, l’amministratore delegato di Omega, Stephen Urquhart, ha paragonato i lavori di ristrutturazione, gestiti dal nuovo curatore del museo Brandon Thomas, ad uno scavo archeologico: «Non solo è stato rinnovato l’intero museo – ha dichiarato Urquhart – ma abbiamo anche avuto l’opportunità di rivedere e risistemare la collezione completa: c’erano oggetti di cui non ricordavamo l’esistenza, come per esempio un orologio da tasca di Albert Einstein. Ora tutti questi pezzi sono in esposizione».

In mostra anche le apparecchiature di cronometraggio sviluppate dall’azienda per le Olimpiadi fin dal 1932. Il marchio inoltre è stato associato ai programmi di volo della NASA (l’Omega Speedmaster è stato indossato durante tutti i sei atterraggi lunari). Una nuova sezione del museo è dedicata ai prototipi: orologi progettati e mai commercializzati. Accanto a loro, pezzi appartenuti a personaggi famosi: Lawrence d’rabia, John F. Kennedy, Richard Nixon, l’imperatore d’Etiopia Haile Selassie e persino James Bond!

Sono presenti anche modelli di proprietà di artisti come Salvador Dalì e Max Bill.

Il museo si trova in rue Jakob Stämpfli-96 in Biel (tel. 032 343 92 11), è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 (tranne giorni festivi). L’ingresso è libero e sono disponibili visite guidate in inglese, francese e tedesco.

Nella foto d’apertura, Nicole Kidman con Stephen Urquhart

Nella foto in alto a sinistra, Nicole Kidman nel nuovo store di Hong Kong In basso, alcune immagini del Museo Omega di Biel

]]>


There is no ads to display, Please add some

Preziosa Magazine è la rivista per il mercato della gioielleria e dell’alta orologeria, un autorevole punto di riferimento per gli operatori del settore.

Acquista nel marketplace di Preziosa Magazine

Altre storie
Eros for Men by Versace: un amore che profuma il mondo