fbpx


Officine Panerai, in un video l'eleganza del Radiomir 1940

Intorno al 1940 i laboratori Panerai di Firenze perfezionano una nuova cassa studiata per rispondere alle crescenti esigenze degli incursori della Marina Militare Italiana. La cassa rappresenta un’evoluzione di quella presentata nel 1936 e oggi nota come Radiomir – termine che in origine indicava la sostanza luminescente brevettata da Panerai per rendere luminoso il quadrante – ma presenta alcune innovazioni mirate a renderne ancora più solida e resistente la costruzione. Oggi il fascino storico della cassa Radiomir 1940 rivive nei nuovi modelli 3 DAYS in acciaio e in oro rosso, con il calibro P.3000, un movimento meccanico a carica manuale con tre giorni di autonomia di carica interamente sviluppato e realizzato nella manifattura Officine Panerai di Neuchâtel. Le forme essenziali del design Panerai si integrano con soluzioni tecniche da alta orologeria sportiva nella scelta dei materiali e nella costruzione di ogni dettaglio dell’orologio. Radiomir 1940 oro rosso Il quadrante, con i piccoli secondi ad ore nove e la finestra della data ad ore tre, ha la struttura a due piastre sovrapposte con il materiale luminescente al centro, che emerge grazie ai fori realizzati in corrispondenza degli indici sulla piastra superiore, struttura tipica di Panerai già alla fine degli anni Trenta per assicurare maggiore profondità e leggibilità. La cassa è realizzata in acciaio inossidabile AISI 316L o in oro rosso 5Npt: una lega contraddistinta da un’elevata percentuale di rame. I due modelli sono forniti rispettivamente di un cinturino in pelle nera e in alligatore marrone. Un video ripercorre la ricchezza creativa del decennio di cui porta il nome la nuova gamma Officine Panerai. Radiomir acciaio]]>

Altre storie
Annina Vogel: nei suoi gioielli rivive il fascino di antiche storie