fbpx


Non solo gioielli, a Firenze nasce il primo “Compro bigiotteria”

In piazza della Libertà è possibile vendere vecchi bijoux e ricavarne denaro o buoni acquisto: l’idea di Barbara Pieri

Anche i Compro Oro registrano i primi segni di crisi e allora l’idea di Barbara Pieri sembra essere una possibile risposta. Il suo negozio in piazza Libertà a Firenze è di fatto un “Compro Bigiotteria“. In un’epoca in cui il bijoux sembra coprire sempre maggiore spazio nelle vendite del settore, arriva anche chi li acquista usati.

Aperto circa due anni fa, “Le cavalle del Bob” è un negozio unico nel suo genere: per avere la licenza – una versione “speciale” per poter vendere argento e bigiotteria, ma non l’oro –  la titolare ha dovuto attendere un anno. Nella sua bottega un trionfo di pietre naturali, materiali alternativi, che la Pieri acquista dai privati e nella maggior parte dei casi restaura e mette in vendita.

Due sono le modalità con cui è possibile “disfarsi” dei bijoux, in argento, altri metalli e persino vintage: venderli a Barbara Pieri e ricavarne del denaro, oppure un buono di acquisto da utilizzare nel negozio, potendo acquistare uno qualsiasi dei pezzi in vetrina.

Barbara Pieri

“Sono tutti pezzi unici”, ci tiene a precisare Barbara Pieri. “E’ questo il bello: gli oggetti tornano a nuova vita – spiega – e non ce ne sarà mai uno uguale a un altro. Le persone entrano nel negozio pensando di disfarsi di un bijoux che piace più, o che non è più adatto al proprio stile di vita. E nella maggior parte delle volte esce con qualcosa di nuovo, creato con elementi del suo oggetto e altri visti nelle vetrine e nei cassetti della mia bottega“.

Barbara Pieri realizza bijoux artigianali da sempre. Da due anni è riuscita a coronare il sogno di un negozio tutto suo e da allora ha sperimentato l’interesse delle donne per gli oggetti unici. “L’esperimento che ho voluto portare avanti è quello del ‘vecchio per il nuovo’ – racconta -: qualsiasi bijoux che viene portato qui viene restaurato, a volte subisce un nuovo bagno galvanico e poi viene rimesso in vendita, al vecchio proprietario o a uno nuovo”.

Bigiotteria per tutte le tasche, anche su richiesta. Barbara Pieri può realizzare ex novo un bijoux oppure trasformare una collana di pietre in un paio di orecchini. Non c’è limite di alcun genere: “È un lavoro che consente grande libertà – spiega la titolare di Cavalle del Bob – e un continuo stimolo verso la creatività anche più estrema”. Molto gettonata, sia ‘in entrata’ sia ‘in uscita’, anche la bigiotteria vintage, con pezzi che vanno indietro nel tempo fino agli anni Trenta.

Altre storie
Breguet, i capolavori dell’orologeria in mostra all’aeroporto di Ginevra