fbpx


Nasce Vezzaro Gs: l’argento vicentino e i diamanti indiani

Nasce un nuovo brand e porta con sé una grande novità di prodotto: l’argento accostato ai diamanti. A produrlo, commercializzarlo e distribuirlo è Vezzaro Gs, neonato marchio che mette insieme il know how della vicentina Vezzaro e l’esperienza nei diamanti dell’indiana Gold Star di Mumbai, sightholder della Diamond Trading Company. Innovazione, dunque, e lavoro. Ne parla con Preziosa Fashion Jewelry Style Fabrizio Vezzaro, (nella foto a sinistra), fondatore insieme al padre Pino dell’azienda vicentina che opera da oltre 20 anni nel settore dell’argento. L’accordo con la Gold Star deriva da una scelta di investimento o di “protezione”? “Di investimento senza dubbio, da parte di entrambe le società. Abbiamo iniziato a parlarne lo scorso settembre e già a gennaio abbiamo testato le rispettive intenzioni. A Vicenzaoro Charm, a maggio, si potranno vedere i primi frutti di questa collaborazione”. Perché questo prodotto? Qual è il suo target? “Il prezzo dell’oro ha sferzato un brutto colpo ai mercati internazionali, anche quelli storicamente affezionati al prodotto italiano. E ci è venuta l’idea di creare un oggetto che fosse in argento, quindi più accessibile, ma prezioso. E così è nato il marchio Vezzaro Gs. Il target è l’estero: soprattutto Giappone, Hong Kong, America e India, dove il Made in Italy continua ad avere un plusvalore. La produzione del gioiello avverrà nella nostra azienda, quindi sarà italianissimo”. Quali sono i termini dello scambio tra le due aziende? “Noi ci mettiamo il know how, il nostro brevetto (la tecnica “Avvolto”, una lavorazione particolare che regala al gioiello una particolare brillantezza) e la modelleria, la Gold Star ci mette i diamanti, la loro lavorazione e la tagliatura, oltre che il componente su cui va incastonata la pietra. Dal punto di vista tecnico l’argento si combina bene con i diamanti, come l’oro”. C’è anche un risvolto occupazionale? “Certo. Oltre al personale delle due società, che ora è impegnato anche sul marchio nei rispettivi paesi, abbiamo coinvolto nuovi designer e ci sarà un indotto anche nella distribuzione”.]]>

Altre storie
Formazione e lavoro, Tarì Design School protagonista al vertice Italia-Germania