fbpx


Napoli, trent'anni di orologi Swatch in mostra al Plart

Trent’anni sono trascorsi dalla nascita di Swatch, il marchio dell’orologeria accessibile e di tendenza, che dal 5 dicembre (fino a fine anno) sarà protagonista di una mostra al Plart di Napoli, il primo museo della plastica in Europa. Una collezione privata composta da circa 150 orologi che traccia la storia recente dell’azienda svizzera con una ricca esposizione, intitolata “S/Watch me”, nella sala centrale della Fondazione Plart. Si potranno vedere pezzi rari come il modello Hollywood Dream del 1990 o alcuni della serie Arts degli anni’90, così come il modello dedicato a Marylin Monroe e quello coniato per le Olimpiadi di Atlanta del 1996. “S/Watch me” vuole accendere i riflettori sull’universo degli orologi in plastica che scandiscono il tempo delle nostre esistenze da trent’anni. Il rapporto con il design, la moda, la comunicazione, la grafica e i personaggi condurranno il visitatore a scoprire modelli rari disposti su un nastro di corian bianco che ricorda una sorta di acquario/sommergibile, in linea con la campagna promozionale lanciata per il trentennale dell’azienda Swatch. Il progetto si inserisce nel percorso di valorizzazione e promozione avviato dal Plart molto tempo fa, con lo scopo di valorizzare le collezioni private di maggior prestigio. Insieme ai celebri orologi in plastica colorata saranno esposti i manufatti “ ‘Nciarmati a Nisida”, opere realizzate  dai giovani detenuti dell’Istituto Penale Minorile napoletano nell’ambito delle attività di laboratorio organizzate e finanziate all’interno della struttura per i ragazzi, con il sostegno della  Fondazione “Il meglio di te – ONLUS” e la collaborazione del designer Riccardo Dalisi, impegnato quest’anno in uno dei laboratori organizzati dal carcere. ]]>

Altre storie
D'Elia 1790, il gioiello ideale