fbpx

Margò, un’alchimia di fantasie e tradizioni

Lo infili al dito, o sul polso, e fin dal primo istante capisci che non stai indossando un gioiello qualunque, ma un gioiello Margò. Non c’è bisogno di una spiegazione, sarà sufficiente l’alchimia che ti legherà per sempre ad anelli, bracciali, spille, ciondoli ideati dalla fantasia e dall’esperienza di Marco Frascà, fondatore dell’azienda conosciuta per aver saputo regalare nuova vita ed interpretazioni sorprendenti al corallo e al cammeo. L’accostamento di materiali tradizionali all’oro e a nuove tecniche per lavorare quanto è già nella natura: è questo che rende un gioiello Margò un’esperienza da esibire, da portare in giro e sfoggiare sempre, senza preclusioni.

Al metallo prezioso, l’oro 18 carati, Marco Frascà sa abbinare con maestria il cammeo sardonico e l’high tech ceramic, un materiale ottenuto con una tecnica che accosta ceramica e resina: così il gambo dell’anello si fa resistente e si colora di rosso, di turchese, di bianco o di nero. Dalla collezione You&Me, dove la scelta delle proprie iniziali rende ancora più personale il gioiello, fino alla linea Skull per chi non riesce a resistere alla tendenza più fashion del momento: portare sempre con sé i simboli legati al passaggio dalla vita alla morte.

Per chi sa giocare con la tradizione, ma non per questo ignorandone il valore, arriva Indy: una rivisitazione in chiave moderna del più classico dei soggetti incisi e dove la madreperla fa visita al cammeo. Infine, lo sguardo è attratto dai petali dall’apparenza soffice: è la collezione Flowers. E così arriva la consapevolezza che persino il soggetto più classico, se custodito in un gioiello Margò, sa parlarci di novità, stupore, originalità.

]]>


There is no ads to display, Please add some

Preziosa Magazine è la rivista per il mercato della gioielleria e dell’alta orologeria, un autorevole punto di riferimento per gli operatori del settore.

Acquista nel marketplace di Preziosa Magazine

Altre storie
Estrosia, uno stile consolidato ma sempre nuovo