fbpx


“L’oro è moda”, un incontro ad Arezzo sul futuro del comparto

Lunedì 9 nella sede locale di Confindustria il Convegno organizzato in collaborazione con Federorafi

Nonostante il momento difficile, il settore orafo italiano ha ancora molto da dire sia nella produzione sia nell’export. Su quali siano gli scenari del comparto a breve e lungo termine si discuterà lunedì prossimo, presso la Sala Buitoni di Confindustria Arezzo in Via Roma 2, nell’ambito del convegno “L’oro è moda”.

A partire dalle 17 si terrà l’incontro organizzato da Federorafi e dalla sezione orafi e argentieri di Confindustria Arezzo, che verrà aperto dai rispettivi Presidenti, Licia Mattioli e Ivana Ciabatti. Ancora oggi il settore orafo italiano vanta ancora una posizione primaria sia nella produzione di oro lavorato sia nell’export occupando il terzo posto nella graduatoria. Una strategia di rilancio attraverso il rafforzamento dei Brand del “Made in Italy” ed un più stretto coordinamento della promozione dei prodotti italiani legati alla moda può rappresentare la soluzione? A queste domande proveranno a rispondere il presidente dell’ICE, Riccardo Monti (“Rilanciare l’oreficeria italiana nel mondo”), Giuseppe Schirone di Prometeia (“Sistema moda ed oreficeria negli scenari di breve termine”) e Luca Paolazzi, direttore del centro studi di Confindustria (“Il bello è il ben fatto italiano nei nuovi mercati: veicoli e ostacoli”).

Il Convegno, le cui conclusioni sono affidate alla Ciabatti, intende fare il punto sugli scenari e sui mercati mondiali a breve e medio termine e sollecitare una discussione approfondita sulle strategie di rilancio attraverso il rafforzamento dei Brand del “Made in Italy” ed un più stretto coordinamento della promozione dei prodotti italiani legati alla moda. Per prenotare la propria partecipazione (entro oggi) scrivere a gabrielli@assindar.it.

Altre storie
Versace si tuffa nell'alta gioielleria