fbpx


Macef, le tendenze del prossimo inverno protagoniste del concorso Best of Bijoux

Proclamati i vincitori di Best of Bijoux per l’inverno 2013-2014: il premio organizzato da Macef in collaborazione con Preziosa magazine ha  incoronato le quattro aziende espositrici di Bijoux (la rassegna milanese che si è conclusa ieri) che hanno saputo interpretare al meglio le quattro tendenze della prossima stagione. A consegnare i premi, Carla Gozzi, coach stylist e volto noto della televisione. Durante la prima giornata di manifestazione, una giuria composta da giornalisti esperti del settore (Maria Rosaria Petito – responsabile della redazione di Preziosa Magazine – Milena Bello e Gianbattista Sparacio) ha selezionato dieci aziende per ognuna delle quattro categorie in gara, scegliendo tra tutti gli espositori di Bijoux e cercando prodotti che si distinguessero per innovazione e creatività. [caption id="attachment_60041" align="aligncenter" width="630" caption="Da sinistra: Carla Gozzi, Cristian Preiata, direttore di Macef, e Giovanni Micera, direttore di Preziosa magazine"][/caption] Nella categoria “Illusioni ottiche” si è classificato primo Michelangelo gioielli, “per la capacità di aver fuso stili di epoche diverse, celebrando l’allure del passato. Nelle sue collezioni rimangono sempre in primo piano la bellezza dei colori e la cura dei dettagli. Il passato conquista il presente e lo carica di eleganza onirica”. [caption id="attachment_60040" align="aligncenter" width="630" caption="Il designer Tini Bagattini, a destra, premia il responsabile di Michelangelo Gioielli per la categoria "Illusioni ottiche". A sinistra, Carla Gozzi"][/caption] Premio per la categoria “Ri-nascita (di Venere)” a Lebole Gioielli, “per aver saputo evocare, con la sua creatività, la rinascita delle culture e delle epoche, impiegando materiali di pregio a cui è riuscito a dare nuova vita – come le stoffe recuperate dagli antichi kimono o le sete di San Leucio“. [caption id="attachment_60043" align="aligncenter" width="630" caption="A destra Maria Rosaria Petito, caporedattrice di Preziosa magazine, consegna il premio Best of Bijoux per la categoria "Rinascita (di Venere)" alla titolare di Lebole Gioielli (al centro); a sinistra Carla Gozzi"][/caption] L’azienda FormeSpazio si aggiudica la categoria “Chaos to Couture”, per “aver saputo abbinare materiali molto distanti tra loro, riuscendo a farli convivere in armonia – come la carta di spartito con il plexiglass dei bracciali”. [caption id="attachment_60038" align="aligncenter" width="630" caption="I titolari dell'azienda FormeSpazio, a sinistra e al centro, ricevono il premio per la categoria "Chaos to Couture" dalla fashion designer Rita Spaggiari"][/caption] Quest’anno il contest Best of Bijoux ha voluto dare spazio anche all’accessorio moda con una categoria apposita, “Fuori luogo”: a vincere il premio, Mary Frances, per la sua “creatività stravagante, iperdecorata e per la minuziosa lavorazione artigianale. Per essere riuscito a estrapolare i soggetti dai loro contesti per farli migrare ironicamente in situazioni estremamente differenti”. [caption id="attachment_60037" align="aligncenter" width="630" caption="Il direttore di Macef Cristian Preiata, a destra, premia Mary Frances (al centro) per la categoria dedicata all'accessorio moda "Fuori luogo"; a sinistra Carla Gozzi"][/caption]]]>

Altre storie
1,618 De Maria, l’arte orafa napoletana sotto l’albero