fbpx


Le architetture di Vera Siemund

[/caption]

Per i suoi gioielli Vera Siemund si ispira alla stravagante ricchezza delle antiche architetture, come la Cattedrale di Berlino o il ricco barocco del teatro Comoedienhaus Wilhelmsbad che l’hanno entusiasmata durante la sua permanenza presso la Zeichenakademie. È tra gli artisti orafi contemporanei più interessanti e le sue esperienze sono costellate di appuntamenti di tutto rispetto. Molte importanti gallerie in Europa e negli Stati Uniti le hanno dedicato mostre ed ha partecipato a collettive in tutto il mondo. “I confini tra il mio modello e l’originale a cui si riferisce sono sfocate presenze” dichiara l’artista tedesca, alcune delle cui opere sono presenti anche in collezioni pubbliche tra cui quella del Museo di Arte e Industria di Amburgo, il Metropolitan Museum of Art di New York e la Danner – Fondazione di Monaco di Baviera. Numerosi i premi vinti. Dal 30 gennaio al 4 maggio 2014 circa cinquanta delle sue opere saranno esposte alla Gold Hall del Goldschmiedehaus Hanau. Oggetti come citazioni che realizza in rame e acciaio, un materiale popolare nel XIX secolo.

[caption id="attachment_69237" align="aligncenter" width="630" caption="Spilla"][/caption] [caption id="attachment_69130" align="aligncenter" width="630" caption="Spille"][/caption] [caption id="attachment_69131" align="aligncenter" width="630" caption="Collana"][/caption] [caption id="attachment_69244" align="aligncenter" width="630" caption="Spilla"][/caption] [caption id="attachment_69238" align="aligncenter" width="630" caption="Spilla"][/caption] [caption id="attachment_69239" align="aligncenter" width="630" caption="Spilla"][/caption] [caption id="attachment_69240" align="aligncenter" width="630" caption="Spilla"][/caption] [caption id="attachment_69132" align="aligncenter" width="630" caption="Vera Siemund"][/caption]


Copyrigh photot: Miriam Yousif-Kabota, Wolfgang Wienken

 

 

.

]]>

Altre storie
Gisel firma la suggestiva linea Marrakech