fbpx

La scuola Galdus incontra il Gioiello

Il 21 marzo appuntamento alla Scuola professionale di Milano con alcuni grandi rappresentanti del settore:  la Fondazione Gianmaria Buccellati, Pomellato, Swarovski e il Maestro orafo Konrad Laimer

Evento_GaldusScuolaOreficeria_Milano-min

Per la prima volta grazie alla scuola professionale Galdus, sezione Oreficeria, la Fondazione Gianmaria Buccellati, le aziende Pomellato e Swarovski ed il Maestro orafo Konrad Laimer raccontano la loro storia: l’evento, ideato e curato da Bianca Cappello, storica e critica del gioiello, si svolgerà il 21 marzo nell’Auditorium Galdus Milano, a partire dalle ore 9.

Un dialogo nuovo, aperto a tutta la città di Milano: nel primo giorno di primavera, un eccezionale parterre di relatori tra cui la storica Paola Venturelli per la Fondazione Gianmaria Buccellati, Veronica Castelli e Gionata Tomasoni per Pomellato, Claudio Marcolli per Swarovski ed il Maestro orafo di origine alto atesina Konrad Laimer raccontano la loro visione del mondo del gioiello e dell’oreficeria agli studenti, agli addetti ai lavori e agli appassionati.

“Galdus incontra il Gioiello” è un momento di dialogo possibile perché da oltre un decennio la scuola professionale Galdus è l’unica a fornire a Milano la formazione in “Lavorazioni Artistiche e Oreficeria”, il percorso ideale per tutti i giovani che, dopo la terza media, intendono intraprendere questo antico e nobile mestiere, che offre varie possibilità di sbocco professionale.

Sono molte le imprese che investono sui giovani da dieci anni a questa parte quando è partito il corso e da quando a fine 2016 è stato avviato l’apprendistato di primo livello che consente ai giovani under 25 di lavorare conseguendo un titolo di studio. I giovani che escono dal settore orafo di Galdus vengono assunti da imprese artigiane e commerciali del settore, nelle mansioni di banchetto e nei lavori di ufficio o di servizio al cliente.

“Questa è un’occasione importante e straordinaria – dice Bianca Cappello, che è anche docente di Storia dell’Arte e del Gioiello presso Galdus e del corso di History of Costume Jewellery Design presso l’Istituto Europeo di Design di Milano – perché alcune tra le più importanti attività del mondo del Gioiello hanno accettato il nostro invito investendo il loro sapere ed il loro tempo sugli studenti del Settore Lavorazioni Artistiche e Oreficeria di Galdus ma anche sul pubblico degli addetti ai lavori e degli appassionati di questo affascinante argomento, per condividere la loro esperienza e raccontare una professionalità riconosciuta universalmente. Questo evento è destinato a tutta la città e in particolare alle giovani generazioni affinché possano conoscere da vicino questo importante ambito e le sue dinamiche”.

“Nella nostra scuola, abbiamo sempre costruito relazioni significative con Maestri della professione, imprese e Associazioni di Categoria – ha aggiunto Nicoletta Stefanelli, Direttore del settore orafo di Galdus -, che grazie alla loro esperienza sono in grado di costruire con noi percorsi formativi adatti ai tempi e di fornire ai giovani quelle conoscenze tecniche che li rendono più competitivi nell’attuale mercato del lavoro”.

www.galdus.it

Altre storie
L'accessorio è il vero protagonista di White Milano