fbpx

Gina Lollobrigida mette all'asta i suoi gioielli per sostenere la ricerca sulle staminali

Gina Lollobrigida mette all’asta gioielli per sostenere la ricerca: saranno 22 i pezzi straordinari battuti all’asta il prossimo 14 maggio da Sotheby’s a Ginevra. Per volontà dell’attrice, parte del ricavato sarà destinato alla ricerca sulle cellule staminali. Il lotto presenta importanti gioielli di Bulgari prodotti negli anni Cinquanta e Sessanta, indossati da Lollobrigida nei momenti chiave della sua carriera e collezionati dall’attrice proprio a partire da quell’epoca. Tra questi, un paio di orecchini di perla naturale e diamanti realizzati nel 1964 e stimati tra 600mila e un milione di dollari (indossato durante l’incontro con la Principessa Margherita nel 1967, alla prima a Londra di The Taming of the Shrew), un anello di diamanti di 19,03 carati dello stesso valore e una parure collana/braccialetto di diamanti del 1954 stimato tra i 300mila e 500mila dollari, uno dei preferiti dalla Lollobrigida nelle occasioni di gran gala, fra le quali la consegna nel 1961 del Golden Globe come World Film Favourite – Female. ‘ ‘Adesso mi dedico sopratutto alla scultura e uno scultore non ha bisogno di gioielli – ha fatto sapere la Lollobrigida – la vendita mi consentirà di aiutare una causa che mi sta particolarmente a cuore: la ricerca sulle cellule staminali. È perciò mio desiderio che i proventi dell’asta vadano a contribuire alla costituzione di un ospedale internazionale per la ricerca sulle cellule staminali”. Prima della vendita all’incanto a Ginevra, dal nome “Jewels and Noble Sale”, la collezione sarà esposta a Londra, New York e Roma. “Ho iniziato a collezionare gioielli di Bulgari negli anni ‘50 e ‘60 – ha detto l’attrice –, affascinata dalla magnifica maestria e dallo stile unico di questi gioielli che mi hanno accompagnata in molti viaggi, sia di lavoro che privati e che conservano il ‘profumo’ di quei tempi e delle straordinarie persone che ho conosciuto nel corso del mio cammino. Oggi è la scultura il centro della mia vita”.]]>

Altre storie
Zannetti: per il Regent Gufo oro diamanti, rubini e zaffiri, perché il tempo è prezioso