fbpx


La creatività di Ziio nelle novità della collezione Année Lumière

[/caption] Arrivano nelle vetrine più esclusive tutte le ultime creazioni di Ziio, dopo la presentazione nelle fiere di Vicenzaoro e Parigi.Année Lumière” si presenta così con tutta la sua maestosità grazie alla creatività di Elisabeth Paradon, insieme all’anteprima di una linea speciale che sarà presentata a Natale. L’Anno Luce: un invito all’immensità , allo spazio… le forme e i colori che emergono nel design Ziio vivono di quella luce che dà ritmo alle esistenze e scandisce le stagioni. Rappresenta anche un desiderio, una speranza, un anno di Luce per guidare le nostre scelte, per far risplendere chi amiamo, con la libertà di essere chi vogliamo. [caption id="attachment_43551" align="aligncenter" width="630" caption="Année Lumière"][/caption] Verde, rosa e il classico bianco & nero: sono queste le tonalità in cui sono declinati i modelli Cosmic, come sfere di molteplici pianeti disseminati nello spazio, offrono una linea di bracciali, proposti in due misure, oltre ad orecchini e collier. [caption id="attachment_43547" align="aligncenter" width="630" caption="Mamba Large"][/caption] Turchese, granato e l’immancabile black&white accolgono invece i serpenti Mamba, sensuali con le loro linee ondeggianti e sinuose, prenderanno vita sul polso, sul collo e come orecchini. I pendenti Mamba sono versatili, proposti in 3 misure: Baby per un tocco discreto, un piccolo dono; Small: una dimensione semplicemente perfetta nel suo equilibrio; per chi ama esagerare, la versione Large. E’ stato ideato appositamente per l’omonimo Salone di Las Vegas il bracciale Couture, pronto a essere presentato il mese scorso in Europa. La sua famiglia è cresciuta, proponendo l’orecchino ed il pendente Couture, oltre al bracciale in una versione più sottile. C’è spazio anche per il prezioso: la linea può diventare Haute Couture, vestendosi di pietre preziose, diamanti e rubini dalle tinte calde. [gallery link="file" order="DESC" columns="4" orderby="title"]]]>

Altre storie
Quarto Salone Internazionale del Gioiello d’Arte, ecco i vincitori