fbpx


“Il gioiello sacro. Le mani dell’uomo tra materia e anima: dalla riscoperta della capacità creativa allo sviluppo economico” incontro promosso dal CPV

Valorizzare l’arte sacra, in particolare l’oreficeria di soggetto religioso, per riscoprire un rinascimento creativo tra tradizione e innovazione può essere una grande opportunità di crescita, un nuovo sviluppo del settore orafo-gioielliero. L’argomento vedrà la partecipazione di Antonio Girardi, direttore del CPV; Cristina Del Mare, Antropologa e Cultural Manager ed esperta di storia del gioiello vicentino; Peter McNeil, Prof. Design History (Univ. Of Technology, Sydney) e Fashion Studies (Stockolm Univ.); Elizabeth Fischer, Resp. Dipartimento Design del Gioiello (HEAD di Ginevra); Federica Francesconi, Primo Levi Foundation (New York) e Visiting Professor Oregon University e di Luca Baraldi, INALCO Paris, Dipartimento di studi Ebraici e Giudaici, lunedì 8 settembre alle ore 16.00 nell’incontro “Il gioiello sacro. Le mani dell’uomo tra materia e anima: dalla riscoperta della capacità creativa allo sviluppo economico” promosso dalla Fondazione Centro Produttività Veneto – la cui attività prevede corsi formativi diversificati dedicati alla lavorazione dei metalli preziosi anche con l’uso delle più recenti tecniche digitali per il design – in occasione del prossimo appuntamento di VICENZAORO Fall.

La partecipazione è gratuita

www.cpv.org – www.scuolartemestieri.org.

 

Altre storie
Corum, inaugurata la terza boutique dell’anno in Cina