fbpx

Il gioiello come forma d’arte, torna a NY la mostra “Loot: Mad for Jewerly”

Al Museum of Arts and Design dal 6 al 10 ottobre cinquanta designer internazionali presentano le loro ultime innovazioni

Un collier di Liliana Guerreiro, tra gli artisti che espongono al Mad di New York
Un collier di Liliana Guerreiro, tra gli artisti che espongono al Mad di New York

Cinquanta artisti internazionali del gioiello sbarcano al Museum of Arts and Design di New York, anche conosciuto con l’acronimo Mad. Si chiama “Loot: Mad for Jewerly” la mostra, alla sua 14esima edizione, che ogni anno mette in vetrina – anche per la vendita – gli oggetti preziosi di designer provenienti da 22 paesi del mondo, Italia inclusa (per il Belpaese presenti Alessandra Calvani, Federica Sala, Anna Porcu, Laura Cadelo Bertrand e Selvaggia Armani. Dal 6 al 10 ottobre l’innovazione orafa si svela ad appassionati e collezionisti.

Alessandra Calvani
Alessandra Calvani

L’iniziativa si basa da sempre sull’esplorazione di nuovi materiali e processi: “L’evento Loot premia ogni anno la creatività e la sapienza artigianale di designer di gioielli da tutto il mondo. Alcuni partecipanti lavorano con tecniche pionieristiche e ridefiniscono il design del gioiello con materiali e forme non tradizionali, mentre altri stanno perfezionando tradizioni artigianali secolari –  ha detto Michele Cohen, Presidente della rassegna e Trustee di Mad -. L’evento è un esempio lampante del fascino duraturo ed emozionante di gioielli intesi come forma d’arte”.

Naomi Mcintosh
Naomi Mcintosh

Variegato il mix di artisti presentati da LOOT 2014: tra questi, la britannica Helen Noakes, ampiamente riconosciuta per il suo design divertente in resina e argento; la turca Gulnur Özdağlar, le cui sperimentazioni trasformano bottiglie di plastica in forme uniche; e l’argentina Maria Carelli, che incorpora materiali organici non convenzionali inaspettati come, ad esempio, squame di pesce. L’evento di quest’anno presenterà anche l’opera inventiva di tre alunni provenienti dal programma di studio sul gioiello del Pratt Institute: Shuoyuan Bai, Lisa Lee e Lauren Pineda.

Gülnur Özdağlar
Gülnur Özdağlar

Anche quest’anno, inoltre, va di scena il “Loot Award for Contemporary Art Jewelry“, che premia i luminari della gioielleria, tra cui artisti, collezionisti e designer. A riceverlo, quest’anno,  Friedrich Wille e sua moglie Simone Grunberger, fondatori del brand austriaco FreyWille (che per l’occasione lancerà una collezione ispirata a Claude Monet), e l’artista americano Joyce J. Scott.

Gerda e Nikolai Monies
Gerda e Nikolai Monies

Lunedì 6 ottobre, durante la serata inaugurale, il Mad ospiterà anche un’asta di beneficenza: un’anteprima dei gioielli e dei disegni e una cerimonia di premiazione per il Loot Award for Contemporary Art Jewelry.

Dominique Labordery
Dominique Labordery
Federica Sala
Federica Sala
Danielle Gori-Montanelli
Danielle Gori-Montanelli
Anna Porcu
Anna Porcu
Beate Pfefferkorn
Beate Pfefferkorn
Selvaggia Armani
Selvaggia Armani
Anke Hennig
Anke Hennig
Virginia Escobar
Virginia Escobar
Beth Legg
Beth Legg
Laura Cadelo Bertrand
Laura Cadelo Bertrand
Altre storie
Internet e contraffazione, a Milano un seminario per capirne di più