fbpx


I Monili di Donnaregina. Arte, passione e femminilità

Originali gioielli scultura per un’arte da indossare [caption id="attachment_40889" align="aligncenter" width="630" caption="foto Gianfranco Irlanda"][/caption] Nel cuore della Napoli antica, a due passi dalla Chiesa di San Giovanni a Carbonara, in via Cirillo c’è un laboratorio dove l’arte è di casa. L’Associazione Donnaregina che raccoglie idee e propositi di artisti e storici dell’arte che animano gli eventi culturali partenopei, si arricchisce di un fervore culturale grazie a tre donne che hanno fatto della loro passione l’elemento centrale della loro ricerca. Da un’idea di Laura Mazzella (operatrice dei Beni Culturali), abbracciata dalle amiche Katia Manna (anch’essa laureata in Conservazione dei Beni Culturali) e Ornella Cavallo (architetto) è nata la linea “Unico” I Monili di Donnaregina, una collezione di pezzi unici interamente realizzati a mano. L’argilla è la materia prima all’interno della quale si fondono la creatività e la manualità di animi sensibili sempre attenti alla raffinatezza ed all’eleganza di un mondo in continua evoluzione. Intorno a questa materia, protagonista degli sviluppi artigianali dell’arte che si propone in scia alla tradizione culturale della città partenopea, Laura, Katia e Ornella, hanno progettato ed evoluto un nuovo modo di intendere il gioiello. Un monile-scultura che si propone come arte da indossare. Ogni scultura, realizzata in tre fasi, è arricchita e definita nella terza cottura con oro e platino che conferiscono all’originalità un tocco di preziosità. Visioni oniriche ed espressioniste dalle inusuali forme e dai riflessi brillanti costituiscono una vera prova d’arte, ricca di spunti e di derivazioni storico-artistiche che ben esprimono le origini culturali delle tre autrici. Non a caso, le opere da indossare della linea “Unico” I Monili di Donnaregina sono già oggetto di esposizione presso gallerie d’arte o showroom specializzati in oggettistica di pregio. http://www.facebook.com/ArteDesignDonnaregina [gallery link="file" order="DESC" columns="4" orderby="title"]  ]]>

Altre storie
Girard-Perregaux celebra Pedro Almodóvar all’anteprima di “Gli amanti passeggeri”