fbpx


Giuliana Grande, i “Filiformi”, gioielli come sogni

Quanta fantasia ha investito Giuliana Grande per immaginare – oggi che viviamo nella frenesia del correre – personaggi onirici che riflettono la nostra indole. “Faccio muovere leggeri nell’azzurro del cielo i nostri ‘alter ego’, tanti e diversi, e li racconto modellando argento satinato, bianco o dorato, ma anche ottone, oro e rame pensando al tratto delicato della mano di un bambino”. La designer orafa l’ha chiamata “I filiformi” questa collezione, bella come una favola, dove si incontrano piccole creature dai nomi improbabili: ‘Nuvolo’, il dispensatore di buoni consigli, ‘Petunia’, l’emotiva in cerca dell’amore vero, ‘Equilibrista’, sempre in bilico tra un sì e un no, ‘Attesa’, che dilata il tempo scrutando l’orizzonte da dove, prima o poi, qualcuno o qualcosa sbucherà… un mondo vario come vari sono gli uomini e le donne sulla terra, con i loro pregi e i loro difetti. Soavi creazioni che non dimenticano però di essere gioielli a tutti gli effetti, da indossare con un pizzico di ironia e tanto charme a cui, volendo, si possono addizionare gocce di pietre dure per colorare i propri sogni. www.giulianagrande.it ]]>

Altre storie
Jean Paul Gaultier. La Factory della seduzione