fbpx

Gioielli e accessori, il lusso sbarca all'Harrods Village di Porto Cervo

Inaugurato in Sardegna il Prestige Village firmato Harrods: a realizzarlo, il neoacquirente della Costa Smeralda, cioè il Qatar, che porta a termine così il suo primo investimento in una delle zone più lussuose d’ItaliaVentidue negozi sul molo vecchio di Porto Cervo: taglio del nastro alla presenza del numero tre del petroemirato Mohammed Saif Al Sowadi, giovane manager arabo che dirige il settore degli investimenti ed è anche presidente della marina di Porto Cervo; il presidente di Smeralda Holding e parlamentare del Pdl Franco Carraro e il numero uno di Sardegna Resorts Mariano Pasqualone. Dove se non nella patria italiana del lusso poteva essere effettuato il primo investimento dell’Emirato: 22 vetrine di cristallo, legno e acciaio firmate da Giò Pagani e Antonello Carta, il villaggio del lusso è nato da un’idea di Ike Terry. Dagli accessori di Valentino ai gioielli Chopard e gli orologi Hublot, le pellicce Pieri, Bugatti e Maserati i loro lussuosi modelli. Il Prestige village resterà aperto fino a settembre e nel corso dell’estate ospiterà anche presentazione di libri e piccoli concerti. Il brand Harrods – mai sbarcato in Italia fino ad ora – è dal 2010 nel portafoglio del Qatar, da poco proprietario anche della Costa Smeralda: grazie alla lussuosa struttura Porto Cervo si arricchisce di un’altra elegante passeggiata con vista sugli yacht.  ]]>

Altre storie
Un ponte tra Firenze e l’Oriente: il Sino-Italian Design Exchange Center è realtà