fbpx

Eyewear, per i suoi occhiali Etnia Barcelona sceglie il Blu di Yves Klein

Prima parternship della Fondazione a lui intitolata con un brand commerciale. Royalties destinate alla ONG Orphanaid

Prosegue il rapporto di Etnia Barcelona con l’arte e, dopo la collaborazione con il giapponese Nobuyshi Araki,  stavolta tocca addirittura al blu Klein, il colore brevettato dall’artista Yves Klein, il precursore francese della Body Art scomparso nel 1962. Tre modelli di eyewear disponibili in 12 combinazioni diverse disegnati da Etnia Barcelona nella fabbrica di acetati Mazzucchelli a Milano, scegliendo in modo selettivo i colori per creare una gamma dall’interpretazione futurista.

La “International Klein Blue Collection” è unica nel suo genere soprattutto perché è la prima volta gli Yves Klein Archives, in rappresentanza dell’erede di Yves Klein, autorizzano un brand commerciale a utilizzare esattamente lo stesso colore brevettato dall’artista. È così che quella tinta di oltremare prende forma in un prodotto esclusivo.

Linea di occhiali di ispirazione vintage, dalle forme morbide ma con una forte presenza e una personalità decisa per un prodotto elegante e, allo stesso tempo, audace. Le lenti utilizzate nella collezione sono fabbricate da Barberini. Lenti minerali della più alta qualità con effetto a specchio.

Una collezione unica che rende omaggio a un grande dell’arte novecentesca e finalizzata anche ad un obiettivo benefico. Le royalties di questa linea, infatti, sono destinate alla ONG Orphanaid, un’organizzazione non lucrativa dedicata all’implementazione di programmi e progetti per aiutare i bambini e le famiglie in situazione di vulnerabilità in Ghana e nell’Africa occidentale.

Il colore è il centro dello studio di Etnia Barcelona: è dunque la volta del blu. Non di un blu qualsiasi, ma del Blu Klein. E l’ha trasformato nel tema unificatore di un’intera collezione destinata sia al pubblico maschile sia a quello femminile, ma anche a quello dei bambini. La linea è stata presentata nel corso della rassegna dedicata all’eyewear Silmo 2013, a Parigi.

Altre storie
Cartier nel XX secolo, una retrospettiva a Denver