fbpx

E-commerce, in Cina un nuovo colosso sfida Alibaba

Costituita una joint venture tra Dalian Wanda Group, Baidu e Tencent per puntare all’integrazione tra canale offline e online

I tre fondatori della joint venture
I tre fondatori della joint venture: il presidente di Wanda Group Wang Jianlin, il presidente e amministratore di Baidu Inc. Robin Li e il presidente del Cda e Ceo di Tencent Inc. Pony Ma

Il colosso cinese dell’e-commerce, Alibaba, sta per trovarsi di fronte un concorrente significativo: è nata infatti una joint venture tra Wanda Group (che ne detiene il 70%), Baidu, la Internet company numero uno in Cina, e il provider di telefonia mobile e Internet, Tencent. Il nuovo gruppo punta alla integrazione tra on line e off line, il cosiddetto O2O (Online to Offline): il capitale iniziale di investimento è intorno agli 814 milioni di dollari. Il nome della joint venture verrà svelato il giorno del suo lancio ufficiale.

Wanda, Baidu e Tencent coopereranno strettamente allo sviluppo di strumenti di pagamento per prodotti finanziari, alla costruzione di un programma di fidelizzazione universale, ad una grande integrazione dei dati, alla condivisione Wi-Fi e all’integrazione di prodotto. L’e-commerce 020 prevede l’uso degli smartphone da parte degli utenti per ricercare merci e servizi, spesso situati nei negozi nelle vicinanze.

Il gruppo Wanda, rimasto per un po’ indietro nel campo del digitale, potrà così recuperare il gap tecnologico: la società ha già iniziato  a lanciare servizi di e-commerce in tutti i suoi 107 “Wanda Plazas”, anche in quelli che saranno inaugurati quest’anno. Ai 40 milioni raggiunti negli ultimi 12 mesi si prevede di aggiungerne altri 100 entro il prossimo anno. “L’integrazione di online e offline è la tendenza futura nello sviluppo dell’e-commerce”, ha detto l’amministratore delegato di Wanda E-commerce Company, Dong Ce. 

Il nuovo colosso lancia così una sfida a Alibaba, il cui fondatore, Jack Ma, è l’uomo più ricco della Cina. Il primo trimestre dell’esercizio fiscale si è chiuso per Alibaba con un utile netto quasi triplicato a 1,99 miliardi di dollari.

Altre storie
BY SIMON ITALY