fbpx


De Simone Fratelli. Handmade and fashion

Leggere la storia della De Simone Fratelli vuol dire attraversare un secolo e mezzo di versatilità. È da 150 anni, infatti che l’azienda, nata a Torre del Greco, attraversa il mondo dell’ornamento senza restare chiusa nei confini delle sue creazioni. Ma a raccontare come gli splendidi gioielli, segno di artigianato di qualità, riescono a fondersi con altre preziose creazioni dell’uomo, è Fiammetta De Simone, che guida l’azienda insieme ai fratelli Michele e Massimo. «Siamo convinti che i prodotti di alta qualità debbano saper esplorare segmenti sconosciuti. Non solo per una questione di dinamismo, ma soprattutto perché legarsi ad altri mondi, come quello della moda per esempio, è un valore aggiunto. Da tempo lo stilista Alessandro Dall’Acqua utilizza i nostri preziosi per completare i suoi splendidi abiti durante le sfilate». Questo spiega anche la partecipazione dell’azienda al Wallpaper Handmade project. «Abbiamo partecipato con grande entusiasmo al progetto collaterale al Salone del mobile di Milano, punto di incontro tra design e artigianato dove grandi architetti si uniscono ad aziende dando vita a prodotti artigianali. Per questa occasione, insieme all’architetto inglese James Irvine, che aveva scelto come tema il gioco da tavolo, abbiamo realizzato un domino, in cui i cammei prendono la forma delle celebri tessere. In questa prima fase ne abbiamo realizzate 5 su 28, ognuna è un pezzo unico con un proprio tema.  A settembre, per cominciare, la nostra creazione sarà esposta a Vicenzaoro Fall e su richiesta potremo realizzare tutti i 28 pezzi, con il dorso personalizzato con le nostre incisioni interamente artigianali». Perché questa scelta? «Perché il concetto del “fatto a mano” rientra nella filosofia della De Simone Fratelli da sempre. Era il 1855 quando nacque l’azienda che da generazioni si dedica alla selezione accurata di materie prime naturali di alta qualità quali coralli, perle, cammei, pietre dure e gioielleria montati in oro e platino. Dallo storico ufficio aperto, intorno al 1910, a New York  a quello aperto nel 1920 a Londra, oggi l’azienda progetta i propri prodotti nella sede di Torre del Greco. Il nostro intento è da 150 anni guardare al futuro senza perdere d’occhio la nostra tradizione». Che legame ha la De Simone Fratelli con la sua terra d’origine? «Profondo.  Anche se il nostro sguardo è sempre rivolto al di fuori di noi, Torre del Greco resta la prima città nel mondo per la lavorazione del corallo, attività nella quale, mirabilmente, si fondono arte ed industria, modernità e memoria storica, fantasia e design. È lì che prendono forma le idee dei nostri gioielli e la loro realizzazione». Lo scorso anno avete ricevuto un importante riconoscimento. «In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, la De Simone Fratelli è entrata a far parte del Registro delle Imprese Storiche Italiane, istituito da Unioncamere, come realtà che ha accompagnato la crescita dell’Italia e che, nel tempo, ha saputo coniugare innovazione e tradizione, apertura al mondo e appartenenza alla comunità». Come si è evoluta in 150 anni la storia dell’azienda? «Mantenendo sempre la stessa impronta: ogni prodotto è speciale nel materiale, nella forma e nell’esecuzione che privilegia più la qualità artigianale che i grandi numeri. Questo non vuol dire che tra i nostri progetti non ci sia quello di crescere. Fino agli anni Quaranta del Novecento, il nostro core business era fabbricazione e commercio di corallo sciolto, poi è iniziata la produzione di gioielli. Oltre a partecipare alle più importanti fiere nazionali ed internazionali, dal 1997 abbiamo iniziato a espanderci con boutique monomarca esclusive. La prima a Lacco Ameno d’Ischia e, nel 2005, una seconda apertura a Milano nel quartiere Brera».   De Simone Fratelli Via Roma, 4 – 80059 Torre del Greco (Na) – Italia Tel.  +39 081 8829368 Fax +39 081 8829369 web www.desimonefratelli.com ]]>

Altre storie
Maresca Officine Orafe, storie di bellezza e creatività