fbpx

Damiani, boom di vendite nei monomarca: ricavi a +30%

Crescono i ricavi consolidati da vendite (+7,7% a cambi costanti; +4,8% a cambi correnti) con la conferma di un trend in forte crescita nel segmento retail (+18,9% a cambi costanti; +14,2% a cambi correnti) e la tenuta del segmento wholesale. È la fotografia di Damiani scattata dal Bilancio consolidato al 31 marzo, approvato dal Consiglio di amministrazione.  Il Gruppo ha chiuso l’esercizio 2013/2014 con un Risultato Netto consolidato di competenza negativo e pari a –8,6 milioni di euro rispetto ai –8,4 milioni di euro conseguiti il 31 marzo 2013. I monomarca Damiani gestiti direttamente, in Italia e all’estero, hanno registrato complessivamente ricavi in incremento di circa il 30% (a cambi costanti): alla data di chiusura dell’esercizio i punti vendita diretti sono 54 e 39 i monomarca: otto le aperture dell’ultimo anno. Quanto alla distribuzione geografica, l’Italia cresce del 3,2%, grazie al retail che ha saputo assorbire completamente la stagnazione delle vendite wholesale, dove pur con qualche debole segnale di ripresa persiste un approccio molto prudente negli acquisti da parte dei dettaglianti. All’Estero, invece, i ricavi sono stati complessivamente in incremento del 18% a tassi costanti e del 8,5% a tassi correnti rispetto al pari periodo dell’esercizio precedente. Il 2013 è stato un anno importante per il gruppo Damiani: quattro gli eventi organizzati con la collaborazione di Sophia Loren, a Singapore, Pechino, Shanghai e Hong Kong per promuovere il marchio e le sue prestigiose collezioni in Asia. A maggio ha vinto il premio internazionale Andrea Palladio Jewellery Award, promosso da Fiera di Vicenza, per la migliore campagna di comunicazione 2012/2013, e il Watch & Jewellery Awards 2013 a Kuala Lumpur, in Malesia. Tante le aperture sia a gestione diretta sia in franchising: ne sono un esempio l’inaugurazione della prima boutique a gestione diretta a Pechino, al Beijing Charter, o le aperture di Macau e del Kyrgyzstan, ex repubblica sovietica in Asia centrale. [caption id="attachment_78334" align="aligncenter" width="630" caption="Il brindisi per la riapertura dello store romano di via Condotti"][/caption] Quest’anno ha visto anche il completamento dei lavori di ristrutturazione della boutique Damiani di Roma, in via Condotti, e sempre la Loren a fare da madrina: 400 metri quadri disposti su tre piani, con il nuovo concept presentato in via Montenapoleone a Milano lo scorso anno. L’evento di Roma è coinciso anche con l’inizio delle celebrazioni per i 90 anni dell’azienda, che cadono quest’anno. Nel marzo scorso, infine, la società è entrata a far parte del Comitato Leonardo, associazione nata su iniziativa di Confindustria e dell’Ice per promuovere l’immagine dell’Italia come sistema paese. Negli impegni in calendario a breve, a partire dal prossimo 18 giugno la Galleria di Arte Moderna del Museo di Palazzo Pitti di Firenze celebrerà la mostra “Damiani 90 Years of Excellence and Passion”, visitabile fino al 7 settembre. Nella Sala del Fiorino di Palazzo Pitti saranno esposte le 18 eccezionali opere che sono state premiate con il Diamonds International Award, considerato l’Oscar della Gioielleria (il gruppo è l’unico ad aver avuto il riconoscimento per 18 volte).]]>

Altre storie
Speciale Baselworld 2 / I modelli femminili del Salone svizzero, trionfano l'oro rosa e l'acciaio