fbpx


Chow Tai Fook, quattro collezioni per celebrare 85 anni di storia

Il gioiello realizzato da Chow Tai Fook per i suoi 85 anni in collaborazione con Platinum Guild International Il gioiello realizzato da Chow Tai Fook per i suoi 85 anni in collaborazione con Platinum Guild International[/caption] “The Red Universe” è il filo conduttore che lega le collezioni lanciate dal gioielliere cinese Chow Tai Fook per celebrare gli 85 anni di storia del marchio. Un’evoluzione che attraversa quasi un secolo della Grande Cina e che sfocia oggi in quattro collezioni uniche realizzate in collaborazione con alcune tra le più importanti realtà istituzionali del settore e che esplorano i quattro temi di acqua, terra, uomo e luce. Dopo la linea presentata con Platinum Guild International, altre tre linee firmate con Rio Tinto, Forevermark e World Gold Council fanno la loro comparsa nel mondo della gioielleria. [caption id="attachment_86475" align="aligncenter" width="630"]Il gioiello "The Guardian of Love" creato da Chow Tai Fook con Foveremark Il gioiello “The Guardian of Love” creato da Chow Tai Fook con Foveremark[/caption] Tanti gli eventi che accompagnano il lancio delle quattro collezioni come il pranzo di gala a Le Dôme de Cristal organizzato con Forevermark, scenario di presentazione del collier “The Guardian of Love”. Contestualmente è stata presentata la nuova collezione Enamor, che accende i riflettori sui diamanti Forevermark. “Chow Tai Fook è onorata di essere partner di De Beers e Forevermark per festeggiare il suo 85esimo compleanno – ha detto Wong Siu-Kee, Kent, Amministratore Delegato di Chow Tai Fook Jewellery Group Limited -. La nostra collaborazione  ha portato alla creazione del Guardian of Love e della Collezione Enamor”. Il girocollo celebra la connessione tra uomo e universo; per evidenziare il tema dell’amore che fa da sfondo alla collezione i gioielli della collezione Enamor sono stati indossati da una coppia di ballerini che, danzando, ha conferito ulteriore movimenti ai pezzi preziosi della linea. L’attrice Carina Lau, in un abito da sera rosso, ha invece indossato il Collier da 45 carati che ripropone l’aspetto del girasole che ne costituisce il motivo centrale. Insieme agli anelli e ai bracciali della collezione, la linea accoglie 3.217 diamanti. Il girocollo può essere indossato in sei modi diversi, tra i quali a mò di choker, spilla o cintura. La collezione Enamor invece ha come design concept una coppia di figure umane stilizzate, che rappresenta l’amore unico e inscindibile. [caption id="attachment_86477" align="aligncenter" width="630"]La tiara “Nature’s Glow”, frutto della collaborazione tra Chow Tai Fook e Rio Tinto La tiara “Nature’s Glow”, frutto della collaborazione tra Chow Tai Fook e Rio Tinto[/caption] È simboleggiata invece dalla tiara “Nature’s Glow” la collaborazione di Chow Tai Fook con Rio Tinto. Sposando i diamanti rari della miniera di Argyle e il design moderno del gioielliere cinese, il capolavoro incarna la naturale bellezza e la vitalità dell’Australia. Accanto a questo pezzo unico, la maison ha presentato anche la “Sunshine Collection“: il sipario sui gioielli si è alzato in un celebre albergo di Pechino, alla presenza di  Wong Siu-Kee, Kent e Bruno Sane, General Manager per il Marketing di Rio Tinto Diamonds. Presente anche Su Mang, amministratore delegato di Trends Group, che ha disegnato il gioiello. L’intuizione di Su si basa su una visione moderna della donna leader che interpreta la moda e l’auto-affermazione in un modo unico. Così, una donna deve esplorare e capire se stessa in profondità in modo da lasciare trasparire il suo bagliore interno. I diamanti di Argyle raccolti a mano sono fusi con maestria eccezionale al metallo prezioso per creare un effetto morbido: il pezzo può anche essere indossato come una collana; intorno al totem del sole magnifiche piume di diamanti recuperano il prestigio delle nobili donne e la bellezza incontaminata dell’Australia. Pendenti e orecchini ispirati allo stesso totem fanno parte della Sunshine Collection con diamanti forniti del certificato di tracciabilità rilasciato da Chow Tai Fook e Rio Tinto Group. [caption id="attachment_86479" align="aligncenter" width="630"] "Dance of Harvest", il collier realizzato da Chow Tai Fook con World Gold Council “Dance of Harvest”, il collier realizzato da Chow Tai Fook con World Gold Council[/caption] Chow Tai Fook e World Gold Council, invece, presentano insieme la “Danza della vendemmia”. “Dance of Harvest” si ispira al concetto di fusione, il capolavoro iconico sposa perfettamente l’idea unica dell’artista Dong Gang e l’arte magistrale di Chow Tai Fook, dimostrando le infinite possibilità e il vigore dell’oro. Dal 5 al 7 luglio, la collana è stata presentata alla mostra “Contrasting Beauty” a Pechino. L’innovativa collaborazione artistica esplora e rompe i confini del classico. Le linee dorate delicate e geometriche formano un mondo apparentemente semplice dove la fantasia può correre libera. Grani d’oro scintillanti realizzati con una tecnologia innovativa sono messi insieme per creare una collana glamour e fluente che luccica ad ogni movimento, mettendo in evidenza la gioia di raccogliere un buon raccolto. Una miscela di stili contemporanei a cui si aggiunge la giada.]]>

Altre storie
Il sandalo più prezioso del mondo