fbpx

Cartier, l'aura protettiva delle perle nella Royal Collection

Non è stata l’unica creazione ad essere svelata alla Biennale des Antiquaires di Parigi, in scena dall’11 al 21 settembre al Grand Palais. È solo una delle declinazioni della Royal Collection di Cartier, eppure basta da sola a calamitare gli sguardi: la tiara in platino, indossabile anche come un collier, è senza dubbio uno dei pezzi forti esposti a dimostrazione del savoir faire del marchio.

gioielli cartier perle royal collection 2

Con una enorme perla naturale che può diventare solista come pendente, un diamante da 5 carati, più perle e diamanti naturali che ne cingono i contorni, è davvero regale.

gioielli cartier perle royal collection 2

Regale per la qualità delle gemme, regale per il design e la perfezione del risultato, regale come fosse il passatempo del monarca. Una collezione eclettica e frizzante con pezzi di alta gioielleria, che in questa declinazione – le altre prevedono rispettivamente la comparsa di diamanti assoluti, rubini e smeraldi – mette sul piedistallo le perle. Un’esperienza antica che parte dalla selezione accuratissima delle materie prime e da una lunga lavorazione fatta di attenzione al dettaglio.

gioielli cartier perle royal collection 2

La versatilità della tiara-collier apre le porte alla coppia pendente-orecchini: il primo, delicatamente separatosi dal pezzo di alta gioielleria, e i secondi, che insieme rappresentano lo stesso peso, sempre in abbinamento ai diamanti. Segno di un’identità immutata del marchio, le perle sono sempre state con una visione mistica della protezione degli uomini, sia in senso fisico, sia in senso spirituale.

gioielli cartier perle royal collection 2

Già in epoca preistorica, erano indossate su amuleti e collane per garantire  prosperità, fedelealtà. Una delle più antiche collane di perle mai ritrovate può essere vista nel museo del Louvre: è stata scoperta nel 1901 in una tomba risalente al 5 ° secolo a.C

www.cartier.com

gioielli cartier perle royal collection 2]]>

Altre storie
Proprietà industriale e imprese orafe, lunedì un incontro ad Alessandria