fbpx

“Bvlgari, La storia, il sogno”, due location per raccontare l’heritage della maison

Collezione Heritage

Un singolare progetto per raccontare attraverso capolavori orafi e sartoriali quel mito di nome Bulgari e il costume italiano a cavallo di un secolo e più. Con “BVLGARI, La storia, il sogno la grande bellezza è fuori e dentro le mura delle due sedi del Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, scelte per l’esposizione: Palazzo Venezia (con un percorso nella vita del fondatore) e Castel Sant’Angelo, noto anche come il Mausoleo di Adriano, (con i gioielli delle star che hanno amato Bvlgari e le icone del Marchio).

[URIS id=213851]

Le dive, quelle vere, soprattutto loro hanno contribuito a fare della Maison romana l’indiscusso simbolo del lusso nel mondo eppure nemmeno lontanamente l’argentiero greco Sotirios Voulgaris, giunto in Italia a fine ‘800 in cerca di fortuna, avrebbe immaginato di ritrovare tra le sue clienti nomi da star come Gina Lollobrigida, Liz Taylor, Sophia Loren, Anna Magnani.

[URIS id=213829]

Da piccolo negozio di argenteria… Sembra l’incipit di una favola ma quel marchio oggi a capo del gruppo Lvmh, di Bernard Arnault, ha avuto inizio proprio così.

Lucia Boscaini, Cecilia Matteucci Lavarini e Jean-Christophe Babin all’inaugurazione

Con la curatela della storica d’impresa Chiara Ottaviano e sviluppata con contenuti selezionati da un comitato scientifico presieduto da Francesco Benigno, ordinario di Storia Moderna all’Università Normale di Pisa, l’exhibition è stata inaugurata ieri ma resterà aperta fino al 3 novembre.

Jean-Christophe Babin, Edith Gabrielli, Chiara Ottaviano, Lucia Boscaini e Francesco Benigno

Oltre 170 gioielli, tra i circa 850 oggetti della collezione Heritage dall’Archivio storico di Bvlgari, alcuni esposti per la prima volta, altri provenienti da importanti collezioni private selezionati da Lucia Boscaini, Bvlgari Brand and Heritage Curator, e Chiara Ottaviano, 80 abiti di alta moda dalla collezione privata di Cecilia Matteucci Lavarini e bozzetti, filmati, documenti inediti e foto per presentare un’indagine ampia di un arco temporale attraversato dalla palpabilità della ‘Dolce Vita’, fatto di know how, stile, heritage, made in Italy e tradizione che hanno preso e dato dalla cultura dell’epoca.

Collezione Heritage, choker

Jean-Christophe Babin, Amministratore Delegato del Gruppo Bvlgari, Lucia Boscaini (Bvlgari Brand and Heritage Curator), Edith Gabrielli e Chiara Ottaviano  hanno incontrato i giornalisti alla conferenza stampa a Castel Sant’Angelo mentre nel pomeriggio gli ospiti sono stati accolti a Palazzo Venezia dove a fine visita si è tenuto un cocktail coronato da fuochi d’artificio.

[URIS id=213846]

Tra gli intervenuti: Carey Mulligan, Daniel Lismore, Anna Cleveland, Greta Ferro, Lilly zu Sayn-Wittgenstein-Berleburg, Alessio Lapice, Carlota Bulgari.

[URIS id=213857]

www.bulgari.com

 

Altre storie
Sabo Roma Jewelry, meno di 24 ore al via