fbpx


Baselworld, con la nuova struttura e 122mila ingressi il 2013 è l'anno dei record

Il 2013 sarà ricordato probabilmente come l’anno dei record per Baselworld. Oltre alla presentazione al pubblico della nuova struttura, il Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria che ha chiuso i battenti ieri dopo otto giorni di business ed eventi ha registrato infatti un +17 per cento di visitatori rispetto al 2012, per un totale di 122mila ingressi da 100 paesi. Al 41 esimo Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria sono stati 1460 gli espositori provenienti da 40 paesi che hanno esposto a Basilea le loro esclusive proposte: nel complesso fieristico realizzato dagli architetti Herzog & de Meuron – tra le tante novità, oltre 1000 nuovi stand – la nuova era annunciata qualche mese fa è davvero iniziata. “Possiamo veramente affermare che è stato un evento straordinario – ha dichiarato il Presidente del Comitato degli Espositori Jacques J. Duchêne -. Gli sforzi e l’impegno degli espositori, della direzione del salone e delle autorità politiche sono stati ripagati. Ora si possono raccogliere i frutti di questo lavoro: un salone unico al mondo, sia per la nuova qualità offerta che per l’estetica”. “Affari straordinari in un’infrastruttura straordinaria”, è stato, in estrema sintesi, il commento del presidente degli Espositori svizzeri a Baselworld, François Thiébaud. Per Sylvie Ritter, Managing Director della rassegna, non c’è dubbio: “Abbiamo fissato nuovi parametri potenziando l’unicità di questa manifestazione. Per l’industria dei beni di lusso non vi è nulla di paragonabile al mondo. Faremo tutto il possibile per rafforzare ulteriormente la nostra posizione di leader anche per il prossimo anno“. Il Salone mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria torna a Basilea dal 27 marzo al 3 aprile 2014. ]]>

Altre storie
Il Natale un’occasione per approfittare delle innumerevoli opportunità offerte dall’azienda del Tarì