fbpx

Alessandria, è attivo il laboratorio analisi metalli e pietre

L'inaugurazione, ieri pomeriggio, del Laboratorio analisi e metalli di Alessandria L’inaugurazione, ieri pomeriggio, del Laboratorio analisi e metalli di Alessandria[/caption] Oltre mille imprese orafe, di cui 917 nella provincia di Alessandria, le restanti in quella di Torino; oltre 660 gioiellerie nelle due province: da ieri il distretto orafo piemontese così composto ha un suo laboratorio analisi per metalli e pietre preziose. È ora attivo presso il Consorzio Prometeo, nei locali della sede alessandrina del Politecnico di Torino finanziato dalle Camere di Commercio di Alessandria e di Torino, in collaborazione con il Consorzio e il Politecnico. Imprese La presenza del laboratorio costituisce un notevole vantaggio per le imprese del settore orafo del distretto. Per rispettare la proporzione geografica si è perciò deciso di ripartire i costi tra i due enti, con il 60% a carico di Alessandria e il 40% a carico di Torino. Il progetto è nato per soddisfare l’esigenza manifestata dal distretto orafo valenzano di disporre sul territorio di un valido laboratorio per le analisi e la certificazione dei metalli e pietre preziose, in linea con la specifica legislazione di settore, tra cui la norma EN 1811:2011 (collegata EN 12472) e la Convenzione sul controllo e marchiatura dei metalli preziosi (la cosiddetta Convenzione di Vienna). Prometeo_laboratorio analisi metalli inaugurazione Finora le imprese orafe del distretto sono state costrette a ricorrere a laboratori esterni, situati principalmente in Svizzera, o comunque in altre regioni non limitrofe come la Toscana o il Veneto, con conseguente aggravio dei costi ed allungamento delle tempistiche di indisponibilità delle merci da sottoporre ad analisi. In comodato d’uso le apparecchiature, tutte di ultima generazione, date dalla Camera di Commercio di Alessandria, capofila del progetto, garantendo tariffe scontate per le imprese delle province di Alessandria e Torino (- 25% sui prezzi di listino).  “Si tratta – ha dichiarato il presidente dell’ente camerale di Alessandri, Gian Paolo Coscia – di una realizzazione importante, che consegna nelle mani degli operatori del settore uno strumento efficace per competere sui mercati internazionali. Si tratta anche del frutto di una richiesta che più volte ci è pervenuta dagli operatori del distretto valenzano, richiesta alla quale si dà ora rilievo con una risposta concreta, nella convinzione di avere compiuto una scelta dal costo rilevante ma dall’utilità riconosciuta. Desidero ringraziare a questo scopo tutti gli enti e le realtà che ci sono state partner, a cominciare dalla Camera di Commercio di Torino che ha scelto di giocare con noi questa partita importante per le numerose aziende del settore. Desidero però ricordare anche l’insostituibile apporto tecnico assicurato costantemente dal Consorzio Prometeo, co-promotore del progetto in qualità di collettore delle richieste del distretto e che ha seguito passo dopo passo l’iniziativa, e dal Politecnico di Torino, che ha reso disponibili gli spazi in cui da oggi sarà funzionante il laboratorio”. Prometeo_laboratorio analisi metalli “Tra le diverse competenze delle Camere di commercio, le misurazioni, le analisi e le certificazioni sono tra quelle più importanti, perché garantiscono un mercato corretto per gli operatori e una maggiore tutela per i consumatori – ha ricordato il segretario generale della Camera di Commercio torinese Guido Bolatto -. Tra queste finalità si colloca la realizzazione del nuovo laboratorio orafo, un esempio di come le Camere di commercio possano essere concretamente e tempestivamente vicine alle esigenze delle im- prese, anche attivando positive collaborazioni con altre realtà del territorio, come in questo caso il Politecnico”. Ammonta a 280mila euro il budget per l’acquisto delle apparecchiature del laboratorio a carico delle Camere di Commercio, mentre il Consorzio Prometeo si è fatto carico di garantire la copertura dei costi necessari alle opere di adeguamento dei locali con lo scopo di ottenere l’accreditamento delle prove. Tra le attività garantite dal laboratorio, servizi alle aziende territorio e attività di ricerca e sviluppo. I nuovi laboratori sono in fase di certificazione anche per il controllo del rilascio del nichel, per la valutazione del titolo con metodi distruttivi e non distruttivi e per la valutazione della qualità delle gemme. Tra gli apparecchi del centro, lo spettrometro ICP/MS e lo spettometro a Raggi X, un laboratorio completo di coppellazione e il sistema Micro-Raman. Prometeo_laboratorio analisi metalli 2]]>

Altre storie
Milano, con Assorologi e Convey focus su brand, importazioni e commercio elettronico