fbpx

Addio a Yves Carcelle, per 20 anni a capo di Louis Vuitton

Nella sua lunga carriera di amministratore ha portato il brand in vetta alla classifica dei marchi di lusso, potenziandone la presenza in Asia e Giappone e in nuovi settori

Yves Carcelle

Per 20 anni è stato amministratore delegato di Louis Vuitton portando il brand in vetta alla classifica dei marchi di lusso. Due giorni fa è scomparso Yves Carcelle: lo ha annunciato Bernard Arnault, presidente del Gruppo LVMH di cui il brand è parte. Laureato alla prestigiosa Ecole Polytechnique e alla Insead Business School, Yves Carcelle è stato l’artefice dello sviluppo di Louis Vuitton in tutto il mondo, soprattutto in Asia e in Giappone, anche nei settori della gioielleria e dell’orologeria.

Yves Carcelle era entrato nel Gruppo e nel Comitato Esecutivo nel 1989, e dopo aver lasciato la guida di Louis Vuitton nel 2012, è stato Presidente della Fondation Louis Vuitton. “È con profonda emozione che ho appreso della morte di Yves Carcelle – ha commentato Arnault -. Un viaggiatore instancabile, Yves è stato un pioniere che ha incarnato l’immagine e i valori di Louis Vuitton. Un manager e un mentore disponibile, umano e sincero. Oggi, il Gruppo LVMH ha perso uno dei suoi più cari amici”.

Altre storie
Proposte di legge su Compro Oro, gemme e marchi: orafi ascoltati al Senato