fbpx

A ottobre la II edizione del master in Accessory Design per formare i progettisti del futuro

Prenderà il via il prossimo 27 ottobre la seconda edizione del Master internazionale in Accessory Design del Politecnico di Milano, gestito dal Consorzio POLI.design diretto da Alba Cappellieri, Presidente del Corso di Laurea in Design della Moda presso la Scuola del Design. Un master di I livello che forma i futuri designer dell’accessorio con focus in 14 categorie merceologiche, dai gioielli alla piccola pelletteria, come spiega Alba Cappellieri (nella foto a sinistra). “Il Master si articola in tanti workshop quante sono le categorie con professionisti dei rispettivi settori – precisa – che insieme ai ragazzi simuleranno realtà professionali. Il corso si divide in sei mesi di lezioni e altrettanti di stage, quando gli allievi si confronteranno con il lavoro in azienda”. Un progetto nato e sviluppato dall’idea che la moda oggi sia rappresentata principalmente dagli accessori: l’accessorio, nelle sue diverse interpretazioni, ricopre inoltre un ruolo di sempre maggiore importanza per le maison di moda che, per questo motivo, sono alla costante ricerca di designer capaci di interpretarne le molteplici sfaccettature. “Siamo sempre più convinti – prosegue Alba Cappellieri – che in questo momento siano queste le figure richieste dal mercato del lavoro. Le aziende di moda ricercano designer di accessori, e noi li formiamo”. Il Master si propone di rispondere esattamente a questa esigenza del mondo produttivo, creando una figura professionale, quella designer dell’accessorio moda, capace di integrare le competenze del fashion system e le specificità del settore, in grado di progettare accessori sia nell’ambito della qualità artigianale che della tecnologia, potendo così operare con successo nelle aziende del fashion, della pelletteria, della calzatura, dell’occhiale, del gioiello, dell’orologio. Per la prossima edizione prestigiosi marchi hanno confermato la propria partnership al progetto e interverranno attivamente con docenze e case histories, oltre ad attivare tirocini formativi per gli studenti al termine del percorso didattico. Ma la prima edizione, per gli allievi, come è andata? “Un successo – conclude la Cappellieri – oltre al 100% di allievi in stage, due sono stati assunti prima ancora che terminasse il master. In aziende, tra l’altro, importanti e celebri, cioè Adidas e Furla”. Ulteriore dimostrazione del rapporto che il master ha stretto con le aziende, l’evento “Valextra Compasso D’Oro Project 2014”. Valextra, maison di lusso di fama internazionale, ha invitato gli studenti del master a ideare e progettare un accessorio originale, un prodotto che incarnasse la sinergia tra design e funzionalità. I progetti selezionati dall’azienda sono stati presentati in occasione del Salone del Mobile 2014 ed esposti nelle vetrine della boutique Valextra a Milano, in via Manzoni, attraverso la proiezione di video emozionali realizzati ad hoc. Al termine della Design Week, Valextra ha annunciato il miglior progetto e il giovane designer vincitore ha avuto la possibilità di frequentare uno stage nel reparto progettazione dell’azienda. Il Master in Accessory Design è in lingua Inglese (gli studenti italiani potranno effettuare le revisioni in lingua italiana) e si avvale di una Faculty di docenti che rappresenta l’eccellenza italiana e internazionale in campo universitario e professionale; si rivolge a laureati di primo e secondo livello in design e moda, a diplomati di scuole d’arte, operatori del settore e tutti coloro che intendono specializzarsi nel design dell’accessorio.]]>


There is no ads to display, Please add some

Preziosa Magazine è la rivista per il mercato della gioielleria e dell’alta orologeria, un autorevole punto di riferimento per gli operatori del settore.

Acquista nel marketplace di Preziosa Magazine

Altre storie
Misis evoca la primavera con una linea fiorita